Fragrante

fra-gràn-te

Significato Dall'odore intenso e gradevole

Etimologia dal latino fragrans, participio presente di fragrare 'mandare odore'.

Questa è proprio una di quelle parole che ci piace, il cui potere è evidente ma spesso trascurato, e che pone degli interrogativi assai sottili.

Il fragrante è l'ultimo vestigio di un verbo latino che ha passato in italiano solo il suo participio presente, in qualità di aggettivo. Sappiamo che significa 'piacevolmente odoroso': il fragrare latino era un 'mandare odore' neutro (declinato in profumo e puzzo), ma la piega che ha preso è delle più positive.

Sembra un perfetto sinonimo del più comune 'profumato', ma i perfetti sinonimi non esistono. Ci si può domandare, ad esempio, quale sia la differenza fra un pane fragrante e un pane profumato - e qui finisce il terreno delle risposte scientificamente attendibili, e inizia quello dell'arte e dell'impressione. Ascoltiamo il suono: il profumato è sottile, penetrante, il fragrante è vibrante, e sembra occupare lo spazio con maggior forza. Proprio per questo riesce a scavalcare il senso dell'odorato: il pane fragrante è caldo e croccante - così come la fragranza del campo arpiona subito la sensazione e il rumore dell'erba calpestata. Fra l'altro si può notare anche come, a differenza della stessa fragranza, il fragrante si presti meglio (o forse solo più comunemente) a descrivere l'aroma del mangereccio.

questo genere di riflessione, per quanto non abbia appigli univoci, è di importanza essenziale. Quando usiamo l'aggettivo 'fragrante' non stiamo solo denotando qualcosa che profuma; e il potere evocativo che dà questo aggettivo lo dobbiamo avere ben presente quando lo usiamo e quando lo ascoltiamo. Altrimenti saremo proni davanti alla pubblicità che ci parla della merenda fragrante.

Parola pubblicata il 28 Gennaio 2017