Mesto

mès-to

Addolorato, afflitto

dal latino: maerère essere addolorato.

La mestizia è una tristezza addolorata che si eleva per dignità, sobrietà - una malinconia ombrosa, accorata, che suggerisce un dolore .

Il raro amico che conosca la vita e accetti il lutto, lo farà con onorevole mestizia; la vita monotona scandita da ciò che non ci realizza e senza volontà di riscatto sarà una vita mesta; il figlio di papà, strepitando per un capriccio non esaudito, prenderà consapevolezza e si ritirerà, mesto, nella droga.

Parola pubblicata il 13 Giugno 2011

Commenti