Pattern

L'anglicismo e il gentiluomo

pàttern

Schema, modello di riferimento; struttura, sistema

voce inglese, propriamente ‘campione, modello’, risalente al latino medievale patronus ‘patrono’.

Notevolmente simile ad un prestito adottato diverso tempo prima in italiano, ovvero partner, questo termine ha trovato probabilmente la strada spianata proprio perché il nostro orecchio era già in qualche modo abituato ad un suono affine. Le familiarità di questo genere rappresentano infatti una delle leve più importanti nel favorire l’accoglienza e la diffusione di una parola straniera nel lessico di una lingua.

Il significato dei due anglicismi è però, come ben sappiamo, piuttosto divergente: il pattern è uno schema, un modello specifico che viene seguito e che tende generalmente a ripetersi. Tale schema è originariamente una bozza, un piano, una linea di base su cui impostare un lavoro; ma è diventato non molto tempo dopo un modello da seguire anche da un punto di vista etico, comportamentale: un vero e proprio punto di riferimento da imitare, a cui adeguarsi nei modi e nel pensiero. E questo perché l’origine è quella del latino patronus, da cui è derivato ancora prima patron, che nel significato di patrono racchiude un maestro, una guida protettrice che segna la strada lungo cui procedere.

In italiano, l’acquisizione del termine avviene nella seconda metà del Novecento, e si espande in diversi contesti: comunissimo quando si parla di illustrazioni e grafica, soprattutto quella realizzata col computer, per indicare il motivo decorativo scelto e che diventa caratterizzante (gli interni del palazzo possono avere un pattern stilizzato di foglie per i muri); diffuso anche nella descrizione letteraria e cinematografica, per indicare uno schema narrativo dai tratti ben delineati e visibili (possiamo dire che alcuni dei grandi autori dell’epica hanno seguito lo stesso pattern nel raccontare le gesta degli eroi); presente anche quando si tratta di descrivere una struttura di riferimento, specie a livello sociale e culturale, ad indicare un sistema di valori e di credenze a cui fanno riferimento e sulla base dei quali si comportano coloro che appartengono ad uno stesso gruppo. Una struttura molto solida quindi, quella del pattern, parola che si affianca ai corrispettivi italiani per rinforzare l’idea della ripetitività, dell’armonia e della completa adesione ai dettami.

Parola pubblicata il 22 Dicembre 2017

L'anglicismo e il gentiluomo - con Eleonora Mamusa

Di nuovo sul fronte sempre caldo, interessante e scivoloso degli anglicismi: stavolta a venerdì alterni con Eleonora Mamusa, linguista e lessicografa - per riuscire a strutturare in merito idee più confacenti.

Commenti