Logo Una parola al giorno

Contestare

  • 15

con-te-stà-re (io con-tè-sto)

SignNegare, criticare, contrastare; notificare, impugnare

dal latino contestor 'chiamare a testimone, intentare un processo chiamando testimoni'.

L'evoluzione semantica di questa parola è davvero curiosa.

Compare in italiano con il significato, ormai desueto, di attestare in maniera concorde: ad esempio, una versione dei fatti contestata era pacificamente presa per vera. Questa accezione scaturiva direttamente dal contestor latino, verbo che sostanzialmente significa 'chiamare a testimoniare': il contestato era affermato unanimemente da testimoni. Ma oggi 'contestare' pare significare esattamente il contrario: come è possibile? È presto detto.

Il chiamare a testimoniare, l'affermare concordemente ha facilmente una funzione oppositiva: io chiamo testimoni contro la parte avversa, attesto una verità contro chi dica il contrario. Così il contestare è diventato un negare, un rifiutare, un criticare e, per estensione, un contrastare. Posso contestare un'affermazione di una persona con cui sto discutendo, posso contestare l'uso improprio di una parola, la manifestazione contesta il provvedimento dell'amministrazione.

Si tratterebbe di un'enantiosemia, ma il significato antico è talmente desueto che in pratica non lo è. Inoltre si differenzia dalla critica proprio per una maggiore opposività, ed evidenzia un confronto più circostanziato rispetto al negare o al rifiutare.

Da notare la bella sonorità di questa parola, forte della percussività delle occlusive 'c' e 't' e del nesso 'st'. Il suo registro è medio, e può essere usata tranquillamente in quasi ogni contesto. Fra l'altro, col sostantivo omofono 'contesto' non ha niente a che vedere: questo nasce dal latino contexto, che significa 'tessere insieme', descrivendo quindi un quadro di intrecci. Giusto per semplificare le cose.

Infine rileviamo che, come spesso accade, nel lessico giuridico assume significati peculiari, quali quello di notificare, comunicare formalmente, o impugnare: a Tizio è contestato il reato di furto, a Caio è contestata una contravvenzione, e lo stesso Caio contesta la contravvenzione in tribunale, e gli facciamo i nostri migliori auguri.

Parola pubblicata il 16 Giugno 2016

Commenti

Per lasciare un commento devi essere registrato al sito! Fai login o Iscriviti adesso!

acquisti consigliati

Ricevi la parola del giornoRicevi la parola del giorno

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!
  • Ricevi la parola del giorno direttamente nella tua casella di posta elettronica
  • Crea il tuo elenco di parole preferite e ritrovale rapidamente quando vuoi
  • Commenta le parole pubblicate
  • Proponi nuove parole
  • Migliora le parole pubblicate
  • Suggerisci esempi d'utilizzo
  • Partecipa alle discussioni con gli altri iscritti al sito

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Privacy Policy

» Sono già registrato