Interdetto

  • 12

in-ter-dét-to

SignDivieto posto da un'autorità; vietato; colpito da un divieto; disorientato, stupito

adattamento del latino interdicere giudicare fra più pareri (composto da inter fra molti e dicere giudicare), il cui participio passato è interdictum.

Tizio viene colpito dall'interdetto, l'accesso è interdetto, l'interdetto non può partecipare alle elezioni, e la tua risposta mi ha lasciato interdetto.

Vediamo che in questa medesima forma confluiscono più parole analoghe, sostantivi e aggettivi che però vengono usati in maniera piuttosto differente. Prima diamo un occhio a come nasce.

L'interdetto, nel mondo latino, nasce come giudizio che decide fra più pareri. Si tratta quindi dell'espressione di chi si trova in una posizione autorevole. E l'espressione del genere più suggestiva è senza dubbio la proibizione. L'interdetto è quindi innanzitutto un divieto - ma è un significato piuttosto desueto, relegato in ambiti specifici come quello del diritto canonico, in cui l'interdetto è una pena in forza della quale vengono preclusi sacramenti o perfino la sepoltura ecclesiastica (senza che però ci sia scomunica).

Più comunemente, 'interdetto' viene usato col significato di 'vietato'. Può essere interdetto l'ingresso ai non addetti ai lavori e si parla dello spazio aereo interdetto su Roma. Ma l'interdetto è anche colui che viene colpito dal divieto specifico: il politico interdetto in ragione di una sentenza di condanna manifesta il suo endorsement per un'altra candidatura, l'interdetto infermo di mente avrà bisogno di un tutore. Ma allora, come si collega l'interdetto allo stupore disorientato?

È comune dire che la reazione di Caio mi ha lasciato interdetto, nel senso che mi ha lasciato senza parole, un po' stupito, un po' turbato. Questo modo di dire scaturisce dall'altrettanto comune ma antica reazione davanti all'interdetto: un ordine o un divieto improvviso lascia inevitabilmente disorientati, fa mancare la terra sotto i piedi.

È sempre stupendo scoprire che parole che teniamo in bocca normalmente hanno origine in procedure vecchie di più di venti secoli.

Parola pubblicata il 05 Dicembre 2015

Commenti

Per lasciare un commento devi essere registrato al sito! Fai login o Iscriviti adesso!

acquisti consigliati

Ricevi la parola del giornoRicevi la parola del giorno

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!

Iscriviti ADESSO: è gratis!

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Cliccando il pulsante accetti la Privacy Policy

» Sono già registrato