Scagliare

20 Maggio 2016

sca-glià-re (io scà-glio)

SignLanciare con forza; scheggiare; riferito a un pesce, pulire dalle scaglie

derivato di scaglia, che viene dal germanico skalja 'tegola'.

Domanda ovvia: che c'entra l'atto del lanciare con una scaglia?

La risposta sta nel lavoro manuale: quando si spacca la legna o si sgrossa o scolpisce la pietra, la forza del colpo può far schizzare via delle scaglie a grande velocità. È così che lo scagliare diventa il lanciare - ben lontano dallo scagliare certosino di chi prepara un pesce per la cottura.

È un verbo che ha molti sinonimi, da cui però si differenzia per diversi aspetti: rispetto al gettare è senza dubbio un atto più intenso e violento, rispetto al lanciare comunica qualcosa di più impulsivo e meno calcolato - e ha una forza descrittiva più leggera rispetto allo scaraventare. Così il vicino pacato scaglia dalla finestra gli attrezzi da lavoro contro il cinghiale che sta banchettando nel suo orto, l'amico infervorato e alticcio scaglia accuse di cui domani si pentirà, e quando arriva la canzone giusta ci si scaglia nella pista da ballo.

Una parola bella, colorita e comune, che è bene saper soppesare nella mano prima di scagliarla.

Commenti

Per lasciare un commento devi essere registrato al sito! Fai login o Iscriviti adesso!

acquisti consigliati

Ricevi la parola del giornoRicevi la parola del giorno

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!

Iscriviti ADESSO: è gratis!

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Cliccando il pulsante accetti la Privacy Policy

» Sono già registrato