Sinistro

07 Agosto 2015

si-nì-stro

SignChe sta a sinistra; funesto, minaccioso; incidente, specie stradale; colpo o calcio dato con il piede o la mano sinistra

dal latino sinister sinistro.

Perché a questa parola, che sembra denotare qualcosa di così neutro, sono ricollegati significati terrificanti? È presto detto.

Nell'antica Roma, si dice, non c'era decisione che non fosse presa senza consultare gli àuguri. Questi sacerdoti traevano auspici osservando il volo degli uccelli: l'àugure sollevava il lituo - il bastone sacro - e tracciava nell'aria il confine della parte di cielo che avrebbe osservato (azione detta 'contemplazione'). I segni che fossero arrivati da sinistra, sarebbero stati funesti, ed è da questa credenza che traiamo l'insieme dei significati negativi di 'sinistro'. Ma il collegamento fra la sinistra e qualità negative è antichissimo, e straordinariamente diffuso in tutto il mondo. Forse un antropologo riuscirebbe a spiegare bene il perché di questo nesso, che probabilmente è da ricercare nel confronto fra le due mani dell'essere umano.

Ad ogni modo, quindi, il sinistro è anche lo sfavorevole, il funesto: pensiamo ai presagi sinistri, all'esito sinistro di una discussione; ma non solo. Il sinistro, come sostantivo, diventa poi l'evento funesto stesso: sarebbe un uso un po' particolare e desueto, se non fosse che viene impiegato per descrivere gli incidenti stradali - i sinistri.

Una bella parola, che ha tutto il sapore antropologico di un contatto con credenze antiche e profonde.

Commenti

Per lasciare un commento devi essere registrato al sito! Fai login o Iscriviti adesso!

acquisti consigliati

Iscriviti a UPAGIscriviti a UPAG

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!

Iscriviti ADESSO: è gratis!

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Cliccando il pulsante accetti la Privacy Policy

» Sono già registrato