Conversare

con-ver-sà-re (io con-vèr-so)

Discorrere amabilmente con altre persone; anticamente, vivere con qualcuno, prendere dimestichezza, abitare un certo luogo, comportarsi in un certo modo.

dal latino conversari trovarsi insieme, composto di con insieme e versari dimorare, trovarsi.

Anche se oggi questa parola ha un unico significato decisamente preponderante - quello di "discorrere insieme" - in passato ne ha avuti a bizzeffe, tutti germinati a partire dal conversari latino. Infatti l'immagine fondamentale di questa parola è semplice e suggestiva - e inaspettata: conversari, in latino, significa trovarsi insieme.

Questo incontro veniva declinato nei colori della convivenza, della consuetudine, del tenere una certa condotta: si poteva conversare in gruppo nella stessa casa durante le vacanze, si potevano conversare le vie della città sconosciuta, si poteva sapere come conversare al vernissage. Ed è curioso come, nel significato oggi più usuale, di questi altri significati resti l'ombra, una traccia sottile. La conversazione rimane un incontro, un modo garbato di conoscersi, di riconoscersi, un modo per convenire a un comportamento, per prendere dimestichezza con l'altro. Tutte sfumature geneticamente presenti in quell'antico conversari.

Parola pubblicata il 10 Agosto 2014

Commenti