Crestomazia

cre-sto-ma-zì-a

Antologia, raccolta di brani

dal greco chrestomátheia, composto di chrestós 'utile', e mantháno 'io apprendo'.

Un semplice sinonimo di 'antologia'? Senza dubbio denota lo stesso oggetto, ma la connotazione è piuttosto diversa.

Innanzitutto, come l'etimologia ci svela, la crestomazia ha - o almeno nasce con - una vocazione didattica: una raccolta 'utile all'apprendimento'. Ad esempio, l'insegnante di tedesco potrà proporre agli studenti di comprare una crestomazia di racconti in lingua originale, o si può approfondire un argomento storico con una crestomazia di articoli o testimonianze.

Senza dubbio è una parola letteraria, più alta e inconsueta rispetto ad 'antologia' o anche 'florilegio': queste due parole, una di ascendenza greca, una di ascendenza latina, descrivono il concetto con l'immagine del mazzo di fiori; ma mentre questa immagine ci trasmette l'idea di una raccolta del meglio connotato come 'più bello', la crestomazia è una raccolta del meglio quale 'più utile'. Una risorsa davvero interessante, per quanto rara: non ci vorremo certo limitare a ricordarla e a usarla in relazione alla 'Crestomazia italiana' di Leopardi, per quanto eccellente l'esempio possa essere.

Parola pubblicata il 29 Gennaio 2016

Commenti