Indefesso

in-de-fès-so

Infaticabile

dal latino indefessus, composto da in non e defessus stanco, derivato di fatisci fendersi, stancarsi.

L'infaticabile descritto con una parola di alto registro: questo è l'indefesso.

Si attaglia tanto alle persone quanto al loro impegno e alla loro opera: in altri termini può essere indefesso il nostro collega, indefesso lo zelo dello studente, indefessa la costruzione di un ponte.

Non è poi una parola difficile, ma con la sua grazia elevata nobilita e trasforma in qualità intima la refrattarietà alla stanchezza, la serena assiduità. Lontano dal sudore epidermico e dalla meccanica dello sforzo, l'indefesso ci racconta un atteggiamento mentale di determinazione.

Parola pubblicata il 16 Luglio 2014

Commenti