Reagire

Parole terremotate, parole rinnovate

re-a-gì-re (io re-a-gì-sco)

Significato Agire in risposta ad un accadimento o ad un'azione altrui

Etimologia composto di re- indietro e agire.

È una parola che ha tutto il fascino dei composti semplici, immediati, e di grande peso. Pur nella sua semplici, è una parola con sfumature piuttosto complesse: si può parlare del modo in cui reagisce una sostanza a contatto con un'altra, si può parlare della necessità di reagire davanti alle difficoltà, si può parlare di un reagire preciso e mirato o inconsulto e aggressivo.

Ciò che entra in gioco nel considerare questo concetto, fuori dalla sua accezione oggettiva di reazione chimica o biologica, è il difficile rapporto fra la componente istintiva e quella razionale dell'essere umano - un equilibrio la cui ponderazione varia da caso a caso, secondo l'opportunità di sferrare e promuovere l'azione in risposta ad accadimenti o azioni altrui, o invece di calibrare una riflessione.

Ciascuno nell'immediato ha reagito alle sollecitazioni come ha potuto. Vedremo quale sarà la reazione che si riuscirà a produrre a distanza di mesi e di anni dal terremoto, i cui contraccolpi profondi sono da prevedere di lunga durata. Sarebbe importante che la reazione assomigliasse a quelle che in chimica, producono novità utili, combinando insieme elementi diversi, in una sintesi inedita.

Parola pubblicata il 02 Agosto 2013

Parole terremotate, parole rinnovate - con Associazione LaCà

Con l'associazione culturale LaCà, nata dopo il sisma in Emilia, cerchiamo di capire come alcune parole si sono trasformate dopo il terremoto e come si possono rinnovare.