Retaggio

re-tàg-gio

Eredità

attraverso il francese antico: eritage, dal latino: hereditare.

È una parola estremamente elegante e ricercata, ottima per il solenne e l'ironico, che oggi si trova usata soltanto in senso figurato: quello del retaggio è un patrimonio culturale o spirituale che si eredita dal passato - un significato che è una splendida via di mezzo fra la venalità dell'eredità e l'impalpabilità della tradizione.

Così un modo di dire locale può essere retaggio di un'identità che va via via scomparendo; lo strano rapporto con l'iconografia della morte che hanno i mesoamericani può essere un retaggio delle civiltà precolombiane; e certi gusti o passioni possono essere un retaggio della nostra infanzia.

Parola pubblicata il 27 Ottobre 2013

Commenti