Ruzzare

ruz-zà-re (io rùz-zo)

Significato Saltare e correre per gioco, fare chiasso

Etimologia etimo incerto. Probabilmente di origine onomatopeica.

Siamo davanti a un verbo estremamente grazioso, e l'aura familiare che lo contorna va tutta a favore dell'ipotesi di un'origine onomatopeica.

Ruzzare significa saltare e correre giocando, anche lottando in maniera scherzosa: ruzzano i cani in giardino, i genitori stanno a guardare i bambini che ruzzano. Un'azione osservata con occhio divertito e benevolo (solo talvolta seccato).

Molto curioso è il significato del ruzzo: infatti può significare sia il ruzzare sia la voglia di ruzzare. Quando mi prende il ruzzo, provoco al gioco il cane che se ne stava tranquillo. Ma non solo. Il ruzzo - a partire dal desiderio di gioco - diventa anche la voglia in genere, il capriccio: a Tizio è venuto il ruzzo di fare il falegname (e mi ha rovinato il mobile), quando alla coppia di amici viene un certo ruzzo si appartano maliziosamente, e anche se mi impunto su una questione, dopo una buona dormita il ruzzo mi passa. Tant'è che ruzzo diventa anche il puntiglio, l'ostinazione.

Risorsa versatile, di bella morbidezza.

Parola pubblicata il 16 Luglio 2016