Stupefacente

stu-pe-fa-cèn-te

Che desta stupore; droga

participio presente di stupefare, dal latino: stupefacere, compost da stupere stupire e facere fare.

Lo stupefacente è ciò che concretamente ha come effetto lo stupore; ma al di là del significato generale, è da notare lo spirito che associa lo stupore all'effetto della droga. Lo stupefacente è il termine aulico, normativo, con cui si intende la sostanza che altera lo stato di coscienza, ma ciononostante non è un termine freddo, né severo: l'effetto della droga è descritto nella sua radice più immediata, che assimila lo stupido allo stupito. All'espressione del drogato viene dato il beneficio dello stupore, ben diverso dalla mannaia di un giudizio, anzi: quasi ironico.

Parola pubblicata il 09 Marzo 2014

Commenti