Tuttavia

tut-ta-vì-a

Significato Nondimeno, però, ciò nonostante; sempre, continuamente

Etimologia Composto di tutta e via.

Tuttavia vuol dire però. Nondimeno. Ciò nonostante. Eppure. Che diamine c'entra tutta la via? Perché è letteralmente di questo che, in origine, ci parla — e dopotutto, è evidente. Ancora una volta, ci avviciniamo a una parola da nulla che non avevamo mai considerato, e che invece ha qualcosa di importante da dirci su come pensiamo.

Il significato con cui è emerso prestissimo, nel Duecento, è quello di sempre, che oggi è del tutto desueto, ma che a naso è molto più vicino al 'tutta via'. Senza interruzione, continuamente, sempre, per tutta la via. Ad esempio è in questa veste avverbiale che lo troviamo nei famosi versi della ripresa della canzone carnevalesca Trionfo di Bacco e Arianna di Lorenzo il Magnifico: 

Quant’è bella giovinezza,
che si fugge tuttavia!
Chi vuol esser lieto, sia:
di doman non c’è certezza. 

Ma come si passa da questo sempre al però? Il passaggio è sfumato. E va detto che avviene presto, e i due significati coesistono per lungo tempo: già Dante usa il tuttavia come congiunzione avversativa.

Il tuttavia è una congiunzione avversativa limitativa. Non è una congiunzione avversativa oppositiva, come il bensì, l'invece, il mentre, che avversano in maniera radicale, rompono, quasi cancellano quanto detto precedentemente. Il tuttavia, come il però, il nondimeno, il peraltro, circoscrive quanto detto. Sono d'accordo con te, tuttavia credo dovresti chiedere scusa; sarei a dieta, tuttavia prenderò la parmigiana di melanzane; so che è spiacevole, tuttavia non posso fare altrimenti. La prima parte è riconosciuta e accettata: queste congiunzioni la circostanziano.

Il tuttavia scorge e riprende, accanto al percorso fatto, accanto a ciò che è stato detto, una circostanza. A tutta la strada della prima parte della frase, senza negarla, affianca da principio una seconda presenza, un secondo punto di vista. Il tuttavia giunge al concetto del però con una giustapposizione che non può essere smossa e vale per tutta la via, continuamente per tutto il discorso, sempre. Ci dice: la strada è questa.

Questa è la dimensione in cui il sempre e il però sono la stessa cosa. Il tuttavia esprime questa ambivalente unità con un respiro ampio, con uno sguardo capace, che sa abbracciare affermazioni e negazioni, scelte e contingenze nel tratto di una strada contrastata che, come tutte le strade, è inevitabilmente unica.

Parola pubblicata il 11 Luglio 2020