Degenere

de-gè-ne-re

Che si è allontanato dalla natura o dalle virtù tipiche del suo genere, della sua stirpe

voce dotta recuperata dal latinio degener 'vile, ignobile, degenerato', derivato di degenerare, che è da genus 'genere', con prefisso de- che indica allontanamneto.

Tutto l'arcipelago della degenerazione (il degenerato, il degenerare, il degenere) è frutto di un recupero dotto dal latino. E già nel degener latino c'erano un paio di tratti interessanti: il primo è che, al contrario di quel che si potrebbe immaginare, si tratta di un derivato di degenerare. L'atto genera l'aggettivo. E dell'amplissimo concetto che poteva tratteggiare (letteralmente, l'allontanamento dal genere) già ai tempi era stata selezionata soltanto la porzione dell'ignobile, dell'indegno che traligna rispetto alle virtù tradizionali della sua stirpe - a cui i Romani, specie in tempi più risalenti, tenevano molto.

Senz'altro noi in italiano abbiamo recepito questa selezione, questo allontanamento dal genere in senso negativo. Rispetto al 'degenerato', unico altro aggettivo dell'arcipelago, il degenere sembra avere un carattere più dinamico di cambiamento in corso, mentre il primo sembra più compiuto e definitivo: il degenere è già vile, ma diamogli tempo perché ancora non ha toccato il fondo. I genitori sfegatati piangono i figli degeneri che tifano per squadre diverse dalla loro; il decano dello studio schifa le degeneri pratiche digitali in cui sono versati i nuovi collaboratori; e al bancone c'è sempre chi buba per il bando del fumo e altre mode degeneri.

Una parola di stampo conservatore, nello scherzo e nella serietà.

Comunque non stupisce che questo marchio di infamia non esista nel 'degenere' usato in ambiti scientifici come la matematica e la fisica, in cui si limita a significare effettivamente l'allontanamento, l'uscita da un genere: è degenere l'ellisse con eccentricità pari a zero, perché non è un'ellisse ma un cerchio; è degenere la distribuzione probabilistica che si concentra su un unico valore; la materia degenere che compone le nane bianche è giusto un particolare stato della materia. Sarebbe bello riuscire diffusamente a prendere il degenere con questa neutralità, perché questo travalicamento è davvero ricco.

Parola pubblicata il 02 Aprile 2019

Commenti