Edificante

e-di-fi-càn-te

Di buon esempio, che induce al bene

participio presente di edificare, che viene dal latino aedificare, composto di aedes edificio e facere fare.

La sorte di questa parola è curiosa: il suo significato proprio non viene neppure considerato, né dai dizionari né dall'uso comune; vive solo nel suo significato figurato.

Di per sé, si tratterebbe del participio presente del verbo edificare: quindi dovrebbe essere chi o ciò che edifica, costruisce. Ma questo dato è inteso in senso morale. Infatti è edificante ciò che volge al bene, che dà il buon esempio. Si può parlare del romanzo dalla trama edificante, dello spettacolo poco edificante in televisione, e degli edificanti insegnamenti delle vecchie favole.

Trasmette l'immagine di una morale da costruire secondo un progetto, come un palazzo; e forse è per questo che oggi ha una certa sfumatura ironica. Richiama alla mente un universo andato, in cui la buona educazione si fondava sulla narrazione esemplare - fornendo modelli ammirevoli. Un'immagine di piacevole gusto rétro.

Parola pubblicata il 07 Gennaio 2015

Commenti