Pinzillacchera

pin-zil-làc-che-ra

Significato Inezia, quisquilia

Etimologia etimo incerto, forse derivato del napoletano pizzillo ‘pezzettino’,

È una parola fortissima, larga, divertente, evocativa — e però spesso non ha la forza di essere usata da sola. C’entrano le citazioni che l’hanno portata alla ribalta, che nel bene e nel male le hanno scavato un modello d’uso in cui tende a restare.

Naturalmente parliamo di Totò: il modo in cui ha inserito questo termine (pronunciato piuttosto pinzellacchera) in certe sue battute l’ha reso famoso — legandolo a filo doppio, in particolare, alla quisquilia: pensiamo a una formulazione ricorrente come «…bazzecole, quisquilie, pinzellacchere», o alla battuta, nel film San Giovanni decollato, «Imputato, che cosa ha da dire a sua discolpa?» «Alcune quisquilie e qualche pinzillacchera».

Ora, nonostante la fantasia lessicale di Totò, non pare che questo sia un suo conio: ferma restando la difficoltà di ricostruire l’etimo di un termine evidentemente nato in ambito popolare, senza pezze d’appoggio scritte, la cui energia sta esattamente in un tratto caricaturale e deforme, e che per di più afferisce al magma semantico della ‘sciocchezza’, in cui ogni lingua e ogni dialetto dà il meglio di sé in quanto a pirotecnia immaginifica, secondo alcune delle ricerche più recenti potrebbe essere un derivato del napoletano pizzillo ‘pezzettino’, anche se altri la riconducono più volentieri a pillacchera (cioè ‘schizzo di fango’). In ogni caso, qualcosa da nulla, un’inezia, una bagattella.

Ora, il binomio ‘quisquilie e pinzillacchere’ è vigoroso, ha una simpatia tradizionale e eco vaste disparate (lo ripete perfino il gufo Anacleto de La spada nella roccia). Ma mentre ‘quisquilia’ è una parola che ha una sua autonomia, e viene spesso usata da sola, la pinzillacchera stenta a farsi vedere e sentire in giro da sola. E invece saprebbe dare smalto alle nostre frasi, anche senza ricorrere al modo di dire rodato (se non consunto): con sprezzatura potremmo dire che i giganteschi problemi che abbiamo superato con grande capacità non erano che pinzillacchere da nulla, o che al Parlamento si trova sempre il tempo per discutere una pinzillacchera al posto di una questione urgente e sentita, e agli amici che ci ringraziano per un aiuto non dappoco rispondiamo sinceramente che figuriamoci, è stata una pinzillacchera.

Una parola brillante, accessibile ed estrosa, che merita il suo spazio.

Parola pubblicata il 08 Luglio 2021