Sardonico

sar-dò-ni-co

Beffardo, sprezzante, maligno

da sardonia, nome di un'erba velenosa che provoca spasmi muscolari del viso.

Dal punto di vista medico, è un ghigno contratto provocato dall'erba sardonia o dal tetano. Ma similmente è il sorriso malato, il riso che è ringhio dei sentimenti violenti o maligni, di un sarcasmo malsano, truce, di un disprezzo goduto. È un'espressione storta, scura, cattiva - alfiere di sentimenti e pensieri lontanissimi dalla luce e dalla felicità.

Parola pubblicata il 04 Aprile 2011

Commenti