Stolido

stò-li-do

Sciocco, ottuso

dal latino: stolidus, affine a stultus stolto.

Certo non ci mancano le parole per denotare lo stupido, ma ciascuna ha la sua peculiare sfumatura. "Stolido" ha un connotato rétro che lo rende più compassato, rispetto ai suoi sinonimi: la mancanza d'intelligenza dello stolido è infatti espressa in maniera meno tagliente rispetto all'ottuso (scusate il gioco di parole) o e meno aggressiva rispetto allo stupido, e forse proprio il suo appartenere ad un registro lievemente stagionato gli dà anche il sapore corposo di un giudizio paterno - superiore e perciò più calmo.

Sotto queste luci, è una parola che gioverebbe reintrodurre nel vocabolario quotidiano: ponderare le parole con cui si esprime un giudizio è eccezionalmente importante.

Parola pubblicata il 09 Novembre 2013

Commenti