Teaser

L'anglicismo e il gentiluomo

tìser

Annuncio pubblicitario anonimo, che crea curiosità e aspettativa nei confronti di un prodotto che verrà nominato solo in annunci successivi

Voce inglese, propriamente 'che stuzzica', dal verbo to tease.

Nei nostri dizionari lo troviamo riferito ad un linguaggio prettamente tecnico, relativo all’ambito della comunicazione pubblicitaria. E in effetti è con quel significato molto specifico che abbiamo acquisito il termine, ovvero per definire quei messaggi pubblicitari in cui non compare il nome del prodotto, di solito centrale in questo tipo di avviso, ma soltanto una breve scena, un’immagine o un testo accattivanti, in modo che il pubblico destinatario si incuriosisca e attenda o vada a ricercare maggiori informazioni per scoprire quale sia il fantomatico possessore di cotante qualità positive.

È proprio questa stimolazione della curiosità e dell’attesa che sta alla base del termine: l’inglese tease significa appunto stuzzicare, incuriosire, ma si espande anche nei campi dell’irritante e del carnale: la provocazione può anche essere volutamente snervante, fine a se stessa, o addirittura un teaser può impegnarsi nel far nascere un desiderio che non ha nessuna intenzione di soddisfare. Come sempre il senso figurato deriva da un’azione straordinariamente concreta: nell’inglese antico, era il tirare, lo strappare via fili da un pezzo di stoffa per separarne le fibre. E quei fili sono probabilmente diventati, metaforicamente, gli strumenti attraverso cui (at)tirare qualcuno verso qualcosa, scegliendo tempi e modi per farcelo arrivare.

Sempre con il medesimo intento, ovviamente, il teaser presenta alcuni brevissimi spezzoni del film di cui però dobbiamo attendere l’uscita al cinema, rimanendo ancora più criptico del trailer senza a volte farci conoscere nemmeno gli attori principali; oppure viene pubblicato un singolo che fa da teaser all’album del nostro gruppo musicale preferito, ma anche in un libro una buona prefazione deve essere un teaser efficace che attira ma non svela. Il teaser è quindi un’anticipazione, un filo che ha la capacità di tenerci legati e attrarci verso la meta perché non vi sappiamo resistere.

Parola pubblicata il 14 Settembre 2018

L'anglicismo e il gentiluomo - con Eleonora Mamusa

Di nuovo sul fronte sempre caldo, interessante e scivoloso degli anglicismi: stavolta a venerdì alterni con Eleonora Mamusa, linguista e lessicografa - per riuscire a strutturare in merito idee più confacenti.

Commenti