Biodiversità

  • 11

bio-di-ver-si-tà

SignCoesistenza di diverse specie biologiche in un certo ecosistema; molteplicità di geni, specie ed ecosistemi

composto da bio- elemento che significa 'vita, essere vivente' e diversità, giunto a noi come calco dall'inglese biodiversity.

Questa è una parola di cui ormai - ed è un bene - si sente parlare quotidianamente, in quanto fulcro di una grande quantità di importanti riflessioni ecologiste. Talvolta però sfugge la portata del concetto che significa. La biodiversità è a un tempo la varietà biologica e l'equilibrio fra i suoi diversi elementi: tale varietà si declina sia a livello genetico, sia a livello di molteplicità di specie, sia a livello di diversità fra i differenti ecosistemi.

Tale concetto diventa rilevante in particolare nel momento in cui la sua realtà si trova messa a rischio dall'azione umana - spesso volta a perseguire obbiettivi che non hanno ampio respiro, che trascurano il valore degli equilibri biologici preesistenti, e che anzi, collateralmente o meno, li schiacciano nel nome dell'efficienza. Ma la giusta domanda che sorge a questo punto è: quale sarebbe questo valore? Perché la biodiversità sarebbe così cardinale?

Le risposte possono essere infinitamente articolate, ed estremamente pregnanti e puntuali da un punto di vista scientifico - ma non è questa la sede. Si dica che è perché i diversi lieviti e diversi batteri danno sapori diversi al pane, alla birra o al formaggio, diversi vitigni fanno un vino diverso; e si ponga pure l'accento su come una certa specie sia a suo modo la pietra angolare di un ecosistema, e su come la nostra stessa specie stia appesa a equilibri del genere. Ma senza prosa. Per chi non trova nella meraviglia una ragione sufficiente, ogni altra ragione è sprecata. Lo stupore per la varietà innumerabile di contributi alla vita cenotica forniti dalla vita stessa è ragione necessaria, e sì, sufficiente, al valore della biodiversità. Vale per noi quel che scrisse Whitman, ma vale per tutte le vite: il potente spettacolo continua, e tu puoi contribuire con un verso.

Una domenica ogni due, noi e gli amici di Slow Food tratteremo in parallelo una parola che riguarda la cultura del cibo - e non solo. Leggi qui l'articolo di Slow Food!

Parola pubblicata il 15 Maggio 2016

Commenti

Per lasciare un commento devi essere registrato al sito! Fai login o Iscriviti adesso!

acquisti consigliati

Ricevi la parola del giornoRicevi la parola del giorno

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Privacy Policy

» Sono già registrato