Decollare

de-col-là-re

Prendere il volo; decapitare

per i due significati, due diversi etimi. Il primo dal francese: décoller scollare, composto da de togliere e colle colla - a sua volta dal greco: kolla colla, glutine. Il secondo dal latino: decollare composto da de separazione e collum collo, di origine indoeuropea.

La vecchia decollazione ha lasciato pieno campo al più recente decollo: oggi gli aerei che partono sono fortunatamente molti più delle teste che cadono. Rimane curioso come all'interno di una stessa veste convivano significati così eterogenei.

Se niente c'è da dire sul decollo, se non per rimarcare il breve stupore per il direttissimo etimo (l'aereo che si scolla è bellissimo), sulla decollazione si può avvertire che è parola comune da trovare in testi vetusti, in storia dell'arte, in religione: insomma, San Giovanni Battista decollato non ha certo perso la testa per i viaggi Ryanair.

Parola pubblicata il 17 Dicembre 2011

Commenti