Indiare

in-di-à-re (in-dí-o)

Significato Innalzare a Dio; in forma intransitiva pronominale (indiarsi), avvicinarsi a Dio

Etimologia composto da in e dio.

Una parola alta come poche altre, splendidamente allungata dallo iato che separa la i e la a (niente a che vedere con l'India). Nella sua estrema sintesi significa in primis l'atto di innalzare a Dio, e per estensione divinizzare. A esempio, l'entusiasmo delle critiche più autorevoli può indiare l'opera di uno scrittore, e l'esperienza della conquista di una vetta difficile indía l'alpinista agli occhi del comune mortale.

Nella sua forma intransitiva pronominale, cioè "indiarsi", questa parola prende invece il significato di avvicinarsi a Dio, di diventare beatamente partecipe di una dimensione celeste. A esempio, mi indío leggendo certe poesie di Montale, gustando con presenza un barolo straordinario, o meditando profondamente.

Pur avendo un significato paragonabile, l'indiare non ha il fasto dell'apoteosi, è silenzioso, intimo, senza trionfo. Perciò è tanto più sublime.

Parola pubblicata il 30 Ottobre 2014