Sinossi

si-nòs-si

Compendio di una disciplina o di un'opera che permette di cogliere al primo sguardo i punti essenziali

dal greco sỳnopsis sguardo d'insieme, composto da syn insieme e òpsis vista.

Spesso moli di testo scritto sono disorientanti, ed è difficile cogliere a un primo sguardo i nuclei essenziali di ciò che trattano. La sinossi, invece, è un compendio strutturato proprio in modo da rendere allo sguardo uno scheletro dell'esposizione, in cui quei nuclei siano evidenti. Ad esempio, nel proporre la produzione di un film si può proporre inizialmente una sinossi della sceneggiatura, in modo che i produttori capiscano al volo che cosa hanno davanti; alla fine del lungo studio del libro, si riarrangiano gli schemi particolari in una sinossi che ci permette, con uno sguardo, di dominarne l'intero contenuto; e nel libro di storia lo svolgimento contemporaneo di alcuni eventi viene chiarito con una tavola sinottica, in cui i dati relativi a questo e a quell'evento sono disposti in colonne parallele, in modo che ciò che è accaduto nello stesso momento risulti, per l'occhio, sulla stessa riga.

Si tratta di uno strumento versatile e intelligente, attento all'efficienza con cui sono apparecchiati i dati che si vogliono comunicare - o ricordare. Uno strumento non necessariamente lineare, come non è lineare la struttura della mente.

Parola pubblicata il 16 Ottobre 2015

Commenti