Abnegazione

  • 36

ab-ne-ga-zió-ne

SignDedizione completa, spirito di sacrificio; rinuncia

dal latino tardo abnegatio, 'negazione' derivato di abnegare 'rinnegare', composto di ab che indica allontanamento e negare.

Di rado capita di incontrare parole di questa intensità, e dal significato così pesante.

L'abnegazione è uno spirito di sacrificio tale da portare alla negazione di sé e dei propri interessi, volto a una dedizione assoluta, completa. Nella morale cristiana l'abnegazione si traduce in un abbandono totale di ogni egoismo nel perseguire la cura del prossimo e l'amore di Dio - e laicamente, con piccole differenze, non perde questa caratura.

Si può osservare a un tempo con pietà e ammirazione l'abnegazione di qualcuno nella cura di un genitore anziano; lo sportivo insegue con abnegazione il suo obbiettivo, refrattario a ogni distrazione e lusinga; e ci si meraviglia dell'abnegazione del volontario che lavora al canile.

Si legge che l'abnegazione è la negazione di sé; ma forse è solo la via più determinata con cui si pulisce l'io da ogni orpello, tenendo fermo il timone verso ciò che, per l'io, ha valore.

(Variante antica di questa parola era 'annegazione', e di 'abnegare' era 'annegare'; ma per segnare la differenza con l'annegare come lo conosciamo oggi - invece, derivato del latino necare 'uccidere' - si è optato per mantenere la b.)

Parola pubblicata il 23 Aprile 2016

Commenti

Per lasciare un commento devi essere registrato al sito! Fai login o Iscriviti adesso!

acquisti consigliati

Ricevi la parola del giornoRicevi la parola del giorno

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!

Iscriviti ADESSO: è gratis!

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Cliccando il pulsante accetti la Privacy Policy

» Sono già registrato