Flebile

flè-bi-le

Piangente, lamentoso; sommesso, fioco

dal latino: fleo piango.

Il senso principale con cui si usa questa parola è debole, fioco. Ma è una sinonimia piuttosto generica. La connotazione originale e forte indica il piangere come cifra distintiva.

Un tono flebile non sarà semplicemente un tono fioco, tenue, quasi impercettibile; piuttosto, sarà la voce tremante di un pianto che è già salito agli occhi o che vibra ancora in gola.

Parola pubblicata il 13 Novembre 2010

Commenti