Serto

sèr-to

Ghirlanda, corona

dal latino: serere intrecciare

"Celeste Aida, forma divina,/ mistico serto di luce e fior": così canta Radames nell'Aida di Verdi.

Il serto è una ghirlanda nobile, finemente intrecciata di fiori o foglie, posta su teste elettissime: è un serto la corona d'alloro del poeta, un serto nuziale la coroncina di fiori d'arancio della sposa, così come un serto regale è anche la corona preziosa tempestata di gemme del sovrano.

Si può avere la sensibilità e l'ardire di estendere il significato di questa parola: un serto può essere ogni intreccio prezioso che sia simbolo e portatore di onore e reverenza. Praticamente, una corona connotata dall'intreccio di diversi elementi.

L'opera di due artisti può essere serto sul capo di una città; un politico a capo di una comunità, serto di onestà, intelligenza e devozione; l'amore d'amori, parenti ed amici, serto sul capo del morente che ha ben vissuto.

Parola pubblicata il 28 Dicembre 2010

Commenti