Settario

set-tà-rio

Significato Relativo a una setta; fanatico, chiuso, intransigente

Etimologia da setta 'modo di vivere, linea di condotta', ma anche 'scuola' e quindi 'fazione', derivato di sequi 'seguire'.

Usare una parola come questa, non astrusa ma dai significati sottili e forti, dà subito la sensazione di un pensiero fine e ficcante. Naturalmente per comprenderla si deve partire da che cos'è una setta — e la risposta non è scontata come sembra.

Siamo abituati a considerare la setta come un gruppo di persone, specie a carattere religioso, che si separa come una sezione scissionista da un gruppo principale. Molti infatti credono, o almeno annusano, che la setta sia legata alla sezione, al settore, e insomma al latino sectio, un derivato di secare, 'tagliare'. Dopotutto che cosa fanno le sette cristiane se non separarsi dalla corrente dottrinale principale? Questo è vero fino a un certo punto.

Di sicuro la setta si nota a contrasto: la sua professione è scostata rispetto a quella maggioritaria. Ma i significati di separazione che porta sono incidentali: la setta è una linea di condotta, una scuola — che si fa fazione.

Il suo nome deriva da un participio passato arcaico del verbo latino sequi, 'seguire': la setta sarebbe letteralmente una seguita. Il senso di distinzione convinta che emerge dalla setta è la separazione di un diverso seguire, di una diversa pratica, piuttosto che una cesura, un taglio.

L'immagine è suggestiva, ma di solito non ha un'accezione positiva: quella della setta è quasi invariabilmente una corrente di pensiero e di condotta con caratteri di intransigenza e di chiusura. E in una certa misura, il prendere una strada diversa rispetto a una maggioranza ha sempre un profilo di inconciliabilità, di avanguardismo e di entusiasmo: che poi questi profili possano essere crismi di fanatismo (specie agli occhi di chi resta nella maggioranza e usa il termine 'setta'), non è strano.

Il settario ha questa precisa dimensione. In varî gradi e con diversa aderenza critica è sostenitore oltranzista di dottrine e di posizioni ideologiche, fazioso, talvolta cospiratore. Una decisione politica può essere determinata dalla paziente pressione di un gruppo d'interesse settario, la commissione, con giudizi argomentati, si scrolla di dosso ogni sospetto d'essere settaria, e con l'amico settario è difficile parlare in serenità.

Insomma, abbiamo una parola ombrosa che attribuisce linee di condotta e di pensiero energiche, rigide e divergenti. Mica male.

Parola pubblicata il 23 Maggio 2020