Paventare

  • 8

pà-ven-tà-re

SignTemere, aver paura

dal latino: pavere temere - stessa radice di paura.

Parola di sapore rétro, molto rara da trovare e con molti onorevolissimi sinonimi molto più vitali. Ma a parte l'interesse etimologico di individuare la connessione fra spavento e paura, pare che rispetto ai suoi sinonimi abbia una connotazione più volta verso il futuro, più affine all'ansia, alla preoccupazione.

Ci suona rugginoso il paventare i serpenti o il buio, ma è quantomai azzeccato paventare un intervento militare, paventare il default di uno Stato, paventare il furto o lo smarrimento di un oggetto caro. E anzi, mi pare di cogliere una sfumatura ulteriore: il paventare non è intimo, ma anzi evidente, quasi dichiarato; pavento i rischi di un viaggio imminente in luoghi notoriamente pericolosi, si paventa assieme l'avverarsi di una profezia funesta.

Forse è così, forse non è così, i miei sono spunti che spero servano come teste di ponte per prese di posizione personali.

Parola pubblicata il 01 Ottobre 2011

Commenti

Per lasciare un commento devi essere registrato al sito! Fai login o Iscriviti adesso!

acquisti consigliati

Ricevi la parola del giornoRicevi la parola del giorno

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!

Iscriviti ADESSO: è gratis!

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Cliccando il pulsante accetti la Privacy Policy

» Sono già registrato