Fotonico

fo-tò-ni-co

Relativo ai fotoni; strabiliante, incredibile

da fotone, termine coniato a partire dal greco phòs 'luce', col secondo elemento (in italiano -one) che indica particelle subatomiche.

Da un lato questa parola ha la serietà alacre della scienza, dall'altra ha l'entusiasmo di chi esagera senza sapere bene quello che dice.

Sui dizionari si trova annoverato 'fotonico' col suo solo significato scientifico di 'relativo ai fotoni', un significato preciso ma tutt'altro che stretto, vista l'ampiezza dei fronti di ricerca e applicazione che riguardano i fotoni — fra i più enigmatici protagonisti della fisica dell'ultimo secolo, che li ha infine descritti come i quanti (ossia i pacchetti discreti, distinti) della radiazione elettromagnetica, con una natura sia corpuscolare sia ondulatoria, secondo un apparente paradosso spiegato dalla meccanica quantistica.

Ora, l'aggettivo 'fotonico' è filtrato fuori dal lessico scientifico attraverso alcune opere popolari di fantascienza, specie televisive, in cui la generale impenetrabilità o indisponibilità del vero significato del termine 'fotonico' da parte degli spettatori veniva sfruttata per campire un'aura futuristica (peraltro è una tattica buona ancora oggi). Visto che questo aggettivo qualificava armi incredibili, strumenti strabilianti, il fotonico è diventato l'incredibile, lo strabiliante tout court. La battutaccia mi fa meritare uno schiaffo fotonico (ma vengo graziato), questa pasta alla Norma è fotonica, e l'amica ci presenta il suo drudo che è di una bellezza fotonica.

In questo senso appartiene a un gergo popolare, enfatico, in cui resta un lieve gusto per la parte fantastica della scienza a guarnire un cuore di eccitazione iperbolica, schietta e gradevole; chi pensa che 'fotonico' in questo senso sia un giovanilismo ha in un certo senso ragione, ma dovrebbe contare che i raggi fotonici ce li ha Mazinga e che i siluri fotonici sono di Star Trek: solo da una decina d'anni questo uso è traboccato per iscritto, ma chi per primo si è emozionato davanti alla televisione spianandone il successo... non ha più sedici anni.

Parola pubblicata il 24 Luglio 2019

Commenti