Levantino

le-van-tì-no

del Levante; scaltro, furbo, truffaldino

da Levante ossia oriente, derivato dal latino: levare alzare, da levis leggero.

Il bacino mediterraneo è per lungo tempo stato solcato da mercanti astuti e spregiudicati, sempre pronti a spingersi oltre ogni limite geografico e culturale - in particolare, mercanti dell'est, fenici prima e mori poi. Ma questa parola non connota in maniera sterile il solo commerciante imbroglione: quella di levantino è una connotazione culturale ampia e sfaccettata. Il levantino è istrionico, di modi espansivi, caldi ed accomodanti, simpatico e fascinoso, affarista esperto, serpentino e scaltro, fortemente interessato ma mai spietato.

Parola pubblicata il 08 Aprile 2011

Commenti