Periplo

pè-ri-plo

Circumnavigazione, viaggio circolare

dal greco: periplous composto di peri intorno e plous navigazione - giunto attraverso il latino: periplus.

È una parola molto ricercata, e di suono eccezionalmente bello - specie se paragonato al quasi-sinonimo "circumnavigazione": quel "mn" a mezza parola sembra una saldatura malfatta. Ma il periplo è anche di più: custodisce in sé una sfumatura d'esperienza, in questo viaggio intorno a qualcosa; infatti nell'antica letteratura greca il periplo è un genere letterario, una sorta di guida, una descrizione dei mari, dei porti, dei commerci e dei popoli che si potevano incontrare lungo un certo itinerario.

Certo, non capita spesso di circumnavigare qualcosa né di andar per mare o per cielo; ma può restare viva la figura ideale del periplo: il bravo insegnante accompagna gli alunni in un periplo della letteratura; la guida del grande museo ti condurrà all'uscita lungo un magnifico periplo di storia ed arte; l'amico di un'altra città, quando, da turista, lo vai a trovare, ti mostrerà uno scorcio della vita di lì con un breve periplo serale attraverso luoghi a lui cari, ricchi di antiche esperienze lontane dalle tue.

Parola pubblicata il 30 Marzo 2013

Commenti