Ameno

a-mè-no

Piacevole, bello, amabile, gradevole per l'occhio e per lo spirito

dal latino: amoenus, amabile. Probabilmente riconducibile ad amare, oppure al greco ameinon il migliore.

Questa parola è un must, per la bellezza dell'attribuzione che esprime.

Il parco di domenica mattina ad aprile è ameno. È ameno ogni luogo che rinfranca lo spirito, che calma la mente e i nervi, che fa formicolare la fronte di pensieri calmi e belli come nuvole bianche lente su un cielo azzurro. La riva del torrente, l'ombra del faggio, il prato fiorito.

Una battuta simpatica non sgangherata è amena. Un sorriso, un'espressione benevola lo è. Ameno è tutto ciò che è amabile - umano o naturale. Da qui scaturisce una sorridente pace dei sensi.

Parola pubblicata il 06 Ottobre 2010

Commenti