Crapula

crà-pu-la

Esagerazione negli stravizi, specie nel bere e nel mangiare.

dal greco: kara testa pallo agito. Faccio dondolare la testa dolente perché sono ubriaco perso.

È una tipica parola del lessico da Topolino. Magari non nel senso dell'inclinazione all'ubriachezza ma nel senso generico di ingordigia. Il derivato diretto, crapulone (indicante colui che eccede in crapula), è una parola molto poco usata ma che per le sue doti ironiche e sintetiche -oltre che per l'incredibile sonorità- meriterebbe un posto di maggior considerazione, nel nostro vocabolario.

Zio Paperone dà sempre a Paperino di crapulone.

Parola pubblicata il 28 Luglio 2010

Commenti