Nerbo

nèr-bo

Frustino, scudiscio; ma anche vigore, energia, efficacia ed anche essenza, nucleo centrale di maggior forza

altra forma di nervo, anche col significato di tendine.

Il nerbo era un frustino di tendini di bue intrecciati, usato per incitare gli animali da traino e gli studenti meno disciplinati. Tramontato l'uso di questo strumento a causa del motore a scoppio e della pedagogia, ne rimane il cuore originale.

Il nervo, il tendine, è la linea di forza sottesa alla potenza del muscolo, la fibra accesa dello sforzo che per prima rappresenta la vitalità, la tempra, il vigore. Quando si dice che un atleta è il nerbo di una squadra, che un argomento è il nerbo di una teoria, se ne indica il ruolo trainante e portante, di una centralità pulsante. Quando invece un'azione o un'espressione non ha nerbo, è un'azione o un'espressione fiacca, molle, stanca.

Parola pubblicata il 12 Settembre 2010

Commenti