Munifico

mu-nì-fi-co

Generoso, largo nel regalare

dal latino: munificus, derivato da munus dono.

È spesso confuso e usato al posto di "magnifico" - il che mi fa sempre sorridere per le curiose e spesso inconsapevolmente geniali attribuzioni di generosità che si creano.

È un aggettivo un po' impolverato ma splendido. Non è una generosità ampia e vaga, è la precisa tendenza a fare doni, a donare del proprio. E non è solo caratteristica di ricconi, apposizione per "munifici signori", come è facile trovar scritto in testi antichi, ma piuttosto, è carattere di chi sa, che nella vita, si ha solo quel che si ha donato. La munificenza è un gioiello sincero del cuore.

Parola pubblicata il 17 Ottobre 2010

Commenti