Robot

rò-bot

neologismo dello scrittore di fantascienza ceco Karel Čapek. Dal ceco: robota lavoro.

È una parola decisamente di ampio respiro. Infatti si riferisce ad ogni macchinario che svolga un lavoro in sostituzione all'uomo - non solo agli androidi fantascientifici. Le impastatrici da cucina sono robot, i bracci meccanici delle catene di montaggio industriali sono robot, gli androidi giapponesi che suonano il violino sono robot, il Golem di Praga è un robot.

Parola pubblicata il 26 Luglio 2010

Commenti