Logo Una parola al giorno

Sfoglia per iniziale: C - pagina 11

Cavillo

ca-vìl-lo

SignRagionamento eccessivamente sottile, capzioso

dal latino cavillus scherzo, motto, e, in epoca tarda, sofisma.

Oggi, quando si parla di cavilli, ci si riferisce soprattutto (da profani) ad espedienti sottili e ad argomentazioni capziose in ambito legale - buoni per ribaltare e intorbidare situazioni, volgendole a proprio favore o contro la parte avversa, o che semplicemente emergono come ostacoli inaspettati e difficilmente comprensibili. Ma il cavillo non nasce con questo significato - il più delle volte, odioso. In latino, con cavillus, si intendeva il motto faceto, la celia, lo scherzo; il fatto...

» Continua a leggere...

Cazziare

caz-zià-re (io càz-zio)

SignRimproverare duramente

voce meridionale; l'etimologia è discussa, ma probabilmente è un derivato di cazzo.

È una parola che, pur partendo da un contesto prettamente dialettale, si è guadagnata una certa diffusione a livello nazionale. Il suo significato è cristallino: "cazziare" significa rimproverare, sgridare con asprezza - e "cazziatone" significa quindi rimprovero, rampogna. Il problema nell'uso di questa parola sta nella sua appartenenza ad un registro lievemente volgare, che in sé non è certo da censurare, ma che allo stesso modo non è adatto ad ogni occasione. In particolare, questa parola...

» Continua a leggere...

Cecchino

cec-chì-no

SignSoldato austro-ungarico; tiratore scelto che, appostato, spara con un fucile di precisione su obiettivi singoli

da Cecco Beppe, nome con cui era chiamato in Italia l'imperatore Francesco Giuseppe I d'Austria (che regnò sull'Impero Austro-ungarico fino al 1916).

Questo termine militare, oggi molto diffuso, indica quel tipo di tiratore che, appostato in luoghi adatti - riparati ma con buona visuale - spara sul nemico a sorpresa o in passaggi obbligati, con colpi precisi e fatali. Questo nome entrò in voga durante la prima guerra mondiale: furono chiamati 'cecchini' i soldati dell'Impero Austro-ungarico, essendo sudditi di Francesco Giuseppe (alias Cecco Beppe). Un nome che deve la sua fortuna sia alla sua ironia - che è sempre uno straordinario...

» Continua a leggere...

Ceffo

céf-fo

SignMuso d'animale; volto umano deforme; persona di aspetto sinistro

dal francese chef 'capo'.

«Un brutto ceffo.» Purtroppo questa parola si è cristallizzata in espressioni stereotipate, tanto che i suoi significati logicamente precedenti sono spesso ignorati. Che cosa vuol dire, in sé, 'ceffo'? Ebbene, il ceffo - la cui ascendenza francese inizia a spiegarcelo come 'capo, testa' - prende in italiano il primo significato di muso d'animale, specie di cane. Questo riferimento bestiale continua a connotare il ceffo anche quando viene riportato su un volto umano: è un viso deforme,...

» Continua a leggere...

Celebrare

ce-le-brà-re (io cè-le-bro)

SignLodare, esaltare; festeggiare solennemente; compiere un rito solenne

dal latino celebrare 'frequentare, affollare', ma anche 'onorare, solennizzare'.

Questa parola può trarre in inganno. Infatti si è portati a usarla soprattutto in relazione a eventi e riti gioiosi, ma questo nesso è tutt'altro che necessario. Per capire meglio, al solito, guardiamo l'etimologia - che anche stavolta sa stupire. Il latino 'celebrare' ha come primo significato quello di 'frequentare, affollare'. La celebrazione scaturisce quindi dall'assembramento di persone - le quali, per evoluzione lineare del termine, finiscono per onorare ciò che le aggrega, per ...

» Continua a leggere...

Celeuma

ce-lèu-ma

SignVoce o cantilena che dà la cadenza di voga ai rematori

dal greco kéleusma canto dei rematori guidato dal celeuste.

Come qualcuno ricorderà, questa qui è la ricercata scaturigine del ben più noto temine 'ciurma'. Ma anche il celeuma merita un'osservazione dedicata, per la singolarità del suo significato (a me di sinonimi non ne sono sovvenuti). Ci parla della navigazione del mondo antico, e in particolare si tratta della voce mandata dal capo dei rematori, il celeuste, per scandirne il ritmo di vogata - ma anche della cantilena con cui gli stessi rematori si coordinavano. Questa faccenda del...

» Continua a leggere...

Celia

cè-lia

SignScherzo, burla

Incerto; Paolo Minucci fu un autore che intorno al 1675 scrisse le "Note al Malmantile"; il "Malamantile Racquistato" era un poema epicomico scritto da Lorenzo Lippi, farcito di espressioni idiomatiche della Firenze del primo seicento: postumamente, per ampliarne il respiro, furono appunto scritte queste note spiegando i modi di dire e le espressioni più oscure: fra queste, il Minucci spiega che "celia" viene dal nome di una giovane, brillantissima commediante fiorentina - che si chiamava così.

La celia è molto semplicemente lo scherzo: il suono dolce e aggraziato ne dà però una dimensione posata ed elegante. Dire o fare qualcosa per celia, metter qualcuno in celia nel senso di canzonarlo non trasmette astio né sguaiatezza, ma un fondamentale garbo. Stupenda, se le "Note al Malmantile" dicono il vero, l'etimologia che tiene viva dopo quattro secoli il nome di una ragazza divertente del teatro come antonomasia della burla; si tratta purtroppo di una parola poco usata, di cui...

» Continua a leggere...

Cellulare

cel-lu-là-re

SignCome aggettivo, relativo alla cellula; come sostantivo, carcere o veicolo in cui i detenuti sono rinchiusi in celle o compartimenti singoli, e telefono portatile

derivato di cellula, uguale in latino, diminutivo di cella 'cantina, piccola stanza', affine a celare 'nascondere'.

Siamo davanti a uno splendido esempio di come, all'orecchio di persone di generazioni diverse, la stessa parola possa suonare differente. Classicamente 'cellulare', nelle vesti di sostantivo, richiamava il mondo della detenzione - il che non stupisce, data la sua derivazione da 'cella'. In specie, descriveva tanto le galere in cui i detenuti erano segregati uno per cella, quanto i veicoli (carrozzoni prima, furgoni poi) usati per il loro trasporto, separati in compartimenti diversi perché...

» Continua a leggere...

Cenestesi

ce-ne-stè-si

SignSensazione generale del corpo, di solito notata solo quando viene turbata

voce dotta, composta dal greco koinós 'comune' e aìsthesis 'sensazione'.

È una parola molto divertente. Basta iniziare a ragionarne intravedendone il significato e subito le appercezioni interne fioriscono - un po' come quando consideriamo la sensazione del nostro peso contro la sedia su cui siamo seduti, o della stoffa dei vestiti sulle spalle, che sono sempre lì e sempre escluse dalla nostra consapevolezza. La cenestesi è una parola che ha vissuto un po' sottotraccia: la sua ricezione pare relativamente recente (novecentesca), e nonostante sui dizionari...

» Continua a leggere...

Cenobio

ce-nò-bio

SignComunità monastica; gruppo di persone che condividono interessi comuni; colonia di alghe unicellulari o di ascidie

attraverso il latino tardo coenobium, dal greco koinòbion, composto di koinòs 'comune' e bìos 'vita'.

Splendido esempio di come la parola ricercata schiuda significati esatti, meravigliosi e pronti. 'Cenobio' significa letteralmente 'vita in comune', e descrive sia una comunità, sia il luogo in cui essa vive. È un termine che nasce in seno al fenomeno del monachesimo: questo si sviluppò in Africa (in particolare in Egitto) a partire dal III secolo dopo Cristo; i primi monaci furono eremiti, anacoreti, che cercavano il contatto con Dio attraverso la completa solitudine. Si deve a San Pacomio...

» Continua a leggere...

acquisti consigliati

Ricevi la parola del giornoRicevi la parola del giorno

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!
  • Ricevi la parola del giorno direttamente nella tua casella di posta elettronica
  • Crea il tuo elenco di parole preferite e ritrovale rapidamente quando vuoi
  • Commenta le parole pubblicate
  • Proponi nuove parole
  • Migliora le parole pubblicate
  • Suggerisci esempi d'utilizzo
  • Partecipa alle discussioni con gli altri iscritti al sito

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Privacy Policy

» Sono già registrato