Acquiescente

  • 80

ac-quie-scèn-te

SignRemissivo, accondiscendente

dal latino acquiescens, participio presente di acquièscere 'acconsentire', composto di ad- 'a' e quiescere 'riposare'.

Questa parola formidabile comunica un concetto con una sfumatura di un'esattezza prodigiosa. Quando si dice che la nostra è una lingua raffinata parliamo anche di casi come questo.

Per apprezzare questa raffinatezza va notato che l'acquiescente (è difficile anche scriverlo) ha una galassia di sinonimi: remissivo, accondiscendente, arrendevole, conciliante, accomodante, docile, sottomesso, e via e via. Ma il remissivo si rimette al volere altrui, l'accondiscendente vi aderisce, l'arrendevole alza le mani e cede, il conciliante e l'accomodante ne convengono, il docile e il sottomesso vi ubbidiscono. L'acquiescente ci parla invece di quiete.

Ce ne parla in una maniera precisa: il verbo latino quiescere è un incoativo, cioè descrive l'iniziare di un'azione - in questo caso l'acquietarsi, il calmarsi. Così l'acquiescente ci si presenta come la qualità di chi si sta volgendo alla quiete, e in particolare di chi, entrato in contatto con una volontà esterna, ne è tranquillamente persuaso, serenamente convinto, senza l'increspatura di un'obiezione, senza un pensiero ruvido o dissonante.

Un factotum acquiescente ai capricci dell'artista serve a costruire il personaggio; ci mostriamo cortesemente acquiescenti a una decisione, intendendo scambiare il nostro favore presente per un altro futuro; l'erede si dichiara acquiescente a volontà testamentarie bizzarre; per la piacevolezza della compagnia siamo così poco interessati al menu che ogni vivanda proposta ci trova acquiescenti; e dopo tanto crucciato pensare optiamo acquiescenti per l'articolo che ci ha consigliato il commesso suadente.

Nel bene o nel male, l'acquiescente è uno specchio d'acqua che si calma come se un immissario ne smorzasse l'agitazione. Non è certo un'immagine grossolana. E si vede in maniera lampante quale sia la differenza con ogni altro suo sinonimo.

Parola pubblicata il 10 Marzo 2018

Commenti

Per lasciare un commento devi essere registrato al sito! Fai login o Iscriviti adesso!

acquisti consigliati

Ricevi la parola del giornoRicevi la parola del giorno

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Privacy Policy

» Sono già registrato