Gaglioffo

  • 13

ga-gliòf-fo

SignPezzente, mendicante; vile, balordo.

incerta; forse dall'incrocio fra gagliardo e goffo; forse deformazione di califfo, nel senso di uomo violento; secondo altri dallo spagnolo: gallofa pane dato in elemosina ai pellegrini, a sua volta dal latino: galli offa il boccone del Gallo, cioè in particolare l'elemosina che veniva data ai pellegrini che andavano a Santiago di Compostela.

Parola decisamente ridicolizzante, oggi in uso più per riferirsi a presunti poco-di-buono piuttosto che a mendicanti. Il gaglioffo quindi sarà quel tipaccio a cui non si vuole nemmeno dare la dignità e il fascino del bad guy.

Memorabile è l'uso che fa Machiavelli di questa parola nella celebre Lettera a Francesco Vettori - o meglio, di un suo composto. Infatti il colto e raffinato Machiavelli, esiliato da Firenze nella campagna di San Casciano, la sera si "ingaglioffa" giocando alla cricca e a trich-trach coi simpatici bifolchi del luogo. Come si giochi alla cricca e a trich-trach è a tutt'oggi un mistero.

Parola pubblicata il 25 Giugno 2010

Commenti

Per lasciare un commento devi essere registrato al sito! Fai login o Iscriviti adesso!

acquisti consigliati

Ricevi la parola del giornoRicevi la parola del giorno

Registrati al sito per ricevere la parola del giorno via email, lasciare commenti sul sito e ricordarti le tue parole preferite!

Inizia subito!

E' il momento giusto per iscriverti, bastano 60 secondi!

Privacy Policy

» Sono già registrato