Oriundo

o-riùn-do

Originario di un luogo; che ha origini italiane

dal latino: oriundus, da oriri nascere, trarre origine.

Quello denotato dall'oriundo è un concetto generico: risalendo la linea dei propri ascendenti, si possono trovare le proprie origini in luoghi diversi da quello in cui si vive.

I nipoti degli emigrati italiani negli Stati uniti, ad esempio, sono oriundi italiani; in Italia le seconde (e fra poco le terze) generazioni di oriundi del Maghreb o dell'est Europa ci propongono un urgente problema identitario che nasce dal percorso di armonizzazione di culture diverse; e celebre fu il fenomeno calcistico degli oriundi - sottinteso italiani - i quali, per la normativa vigente, poterono essere inseriti fra le file dei giocatori nazionali anche se stranieri (specialmente sudamericani).

Parola pubblicata il 05 Marzo 2012

Commenti