Parossismo

pa-ros-sì-smo

Momento di esasperazione culminante di uno stato d'animo; in geologia quello vulcanico rappresenta il momento più violento dell'eruzione

dal greco: para particella intensiva oxys acuto.

Il parossismo di un sentimento ne è l'apice estremo. Si può parlare di parossismo dell'ira, dell'eccitazione, dell'odio, dell'entusiasmo: non è un semplice momento intenso; è strutturalmente il vertice supremo, l'esasperazione sulla punta della sua vetta, quando la persona ne sopporta il massimo peso - nel bene o nel male.

Parola pubblicata il 24 Settembre 2010

Commenti