Peana

pe-à-na

In lirica greca, inno in onore di Apollo o di altre divinità, o di uomini illustri; discorso celebrativo, di encomio

dal greco: Paian il risanatore, epiteto di Apollo.

Anche se nei perduti tempi degli dèi e degli eroi il significato di questa parola aveva un onoratissimo significato, puro nella propria celebrazione del sublime e del meritevole, oggi per certo ha acquisito dei connotati più ironici.

I peana per le vittorie politiche e militari hanno sempre degli evidenti tratti di ridicolo, di pomposo e magniloquente, e nei nostri giorni non è facile che si concedano con larghezza apoteosi o panegirici encomiastici - almeno non seriamente, o non da parte di fonti di una qualche statura intellettuale.

Indicare a dito come peana acclamazioni giornalistiche o esaltazioni da bar, le esautora col sorriso.

Parola pubblicata il 25 Agosto 2011

Commenti