Solecismo

so-le-cì-smo

Sgrammaticatura, errore di sintassi, errore contro la purezza della lingua

dal greco: soloikismos, da Soloi città di Soli.

La città di Soli era una colonia greca della Cilicia, regione che si trova sulla costa sudorientale dell'Anatolia (non molto lontano dal confine con l'odierna Siria): lì la lingua greca era stata parecchio corrotta, venendo mescolata con la lingua dei Cilici.

La lingua risultante, per esser greco era decisamente barbaro e sgrammaticato: la sintassi era disastrata e le parole venivano contaminate.

Da lì, per indicare qualche errore che imbarbarisce la lingua si usa la parola solecismo - a dire che è un errore fatto a mo' di come faceva la gente a Soli.

Si tratta di una parola aggraziata, elegante ed : si incontrano continuamente solecismi, e chiamarli così pulisce il discorso da sinonimi inevitabilmente più aggressivi.

E non scordiamoci che il solecismo, seppur barbaro, è enormemente vivo - e questo è pur sempre un vantaggio.

Parola pubblicata il 24 Febbraio 2011

Commenti